CLAN21

Autore Nato a Roma il 21 01 1979. La passione per la musica lo accompagna  fin da piccolo,e da subito viene a contatto con diversi ambienti musicali romani. All’età di 20 anni si trasferisce in America vicino Los Angeles per circa un anno. Durante il soggiorno negli States si innamora e lega intimamente all hip hop e al rap in particolare, ascoltando e studiando autori della west e east coast ne approfondisce sonorità e stili .

 

Tornato a Roma si inserisce subito nel panorama underground romano metabolizzandone i motivi e i temi e collaborando con il dj “Alex Morelli”compone tre brani , uno dei quali viene preso in considerazione per un collaborazione con “ Il Piotta “ dal sig. Claudio Donato ( notoproduttore romano ).

 

L’incontro decisivo a livello artistico avviene con la conoscenza di Luciano Sacchetti (2002) in arte “ Traccia Mista” con il quale crea un gruppo “Famiglia Cicci”.

Questa esperienza lo aiuterà a conoscere l’ambiente professionale musicale, facendo serate, registrando in studio e scrivendo testi cercando di trasmettere attraverso il rap tematiche più proprie , legate a vita vissuta e a sensazioni propriamente introspettive . Tramite Luciano viene anche a contatto con sonorità non solo rap ma anche soul e funk e dal mix delle tre “ Famiglia Cicci”compone circa 12 brani di cui uno prodotto dalla Skyrecords di Varese.

Sempre come “Famiglia Cicci” partecipa a vari eventi Live a Milano, Roma e Latina e a una promozione itinerante di circa 6 mesi in Italia. Dopo la scissione dal gruppo (2007),non si arrende , e rimasto solo , intraprende un nuovo progetto da solista con Daniele Principato che lo porta alla creazione di 7 nuovi brani originali di cui 5 incisi in una Demo dal Titolo “Numero 7”.

Proprio l’incontro con Daniele è decisivo per la ricerca di stimoli nuovi provenienti non solo da ambienti puramente hip hop ma anche da una fusione di rock ,musica elettronica e Drum ‘n’ bass. Con il sostegno di Daniele (produttore) e Lorenzo Alderighi  (bassista ) ritrova il coraggio di raccontare storie personali , in brani che nascono da viaggi intimamente spirituali ma capaci di coinvolgere a livello emotivo la maggior parte delle persone che ascoltano.

Al progetto nuovo partecipa anche una vecchia conoscenza l’amico Andrea in arte Torpito con il quale Simone condivide stimoli e punti di vista. Nasce cosi il nuovo e definitivo progetto che porta il nome di Clan 21.

 

Clan 21 perché il Clan è un termine di origine gaelica (clann) che significa letteralmente figli oppure famiglia, intesa come un’aggregazione di persone unite da gradi di parentela, oppure di comunanza di interessi .

 Il Clan è quindi una reinterpretazione della Famiglia ed è proprio La Famiglia Cicci che Simone vuole reinventare pur rimanendo affezionato a quelli che erano I principi , le motivazioni del primo gruppo. La parola Clan ricorda a Simone che lui non è altro che il punto di partenza e allo stesso tempo di arrivo di esperienze ,stimoli e motivazioni di tante persone che hanno partecipato e partecipano in chiave nuova con lui nel cammino di evoluzione musicale che lo vede protagonista.

Il 21 invece e’ un numero a cui Simone e’ da sempre legato dal giorno della sua nascita.  L’Album verra’ prodotto da Marco Camasso e lo vedra’ esibirsi in varie TV regionali , radio web, e concerti piu o meno importanti tra cui il primo Maggio a Latina . Da ricordare la partecipazione alle selezione di San Remo dove nonostante le 22000 visualizzazioni il brano ” Se non ci sei tu ” viene scartato

 

 La crisi finanziara e la crisi Alitalia fanno il loro corso e nell Ottobre di 4 anni fa viene messo in CIGS e perde il lavoro ma non la forza di andare avanti nonostante tutto e tutti . Dopo un anno interamente dedicato  alla promozione e alla ricerca di nuovi canali per “uscire ” riesce a essere selezionato in AirBaltic come pilota . Trascorre i primi 6 mesi in completo isolamento in un paese che durante l’Inverno  offre uno dei climi piu rigidi d’Europa . Nel silenzio e nella solitudine di una mansarda presa in affitto Clan 21 capisce che ogni situazione anche la piu difficile puo essere presa come un punto di partenza pieno di nuovi stimoli , un mettersi continuamente in gioco una sfida con se stessi che non conosce nemmeno confini territoriali . 

 

Dopo circa 8 mesi di lavoro da primo ufficiale in Air Baltic la spinta di fare musica non si ferma e lo porta a scrivere un brano con un noto cantante melodico Lettone . Il brano inizia a fare successo e girare per Radio  , la miccia e’ stata innescata, si moltiplicano le richieste di featuring , arriva il brano destinato ad essere in top chart in Lettonia e paesi Baltici , “Bounce to my song ”  in collaborazione con la famosa cantante Lettone Diana Pirags . La sperimentazione delle metriche in inglese diventa piu seria e l’idea di creare un Album in Inglese con respiro Europeo sempre piu’ concreta .  La voce di questo “pilota – artista ” si diffonde e arriva anche in AirBaltic dove viene convocato per avere un’intervista nel giornale di bordo . La prima intervista anche se ben fatta lo vede pero’ all interno di un servizio con altri piloti e assistenti di volo che hanno passioni extra lavorative . 

 Passato quello che poteva sembrare un fuoco di paglia , Clan 21 inizia a registrare i brani del nuovo Album , facendo collaborazioni da protagonista con cantanti Lettoni , russi e anche un rapper di Detroit , il materiale cresce e continua a stupire per l ‘energia tanto che si prospetta l idea di un evento importante a Riga. L ‘organizzazione si fa frenetica  vengono selezionati gli Sponsor , le radio , il club etc etc . Il 30 Dicembre l evento al noto Club Coyote Fly rimane un momento memorabile sia per lo spettacolo in se’ sia per l’organizzazione sia infine per l ‘affluenza di persone . Clan 21 si guadagna il rispetto del pubblico lettone nonche’ lega saldamente la sua figura a Sponsor di prestigio come LUXOTTICA e AIR BALTIC , diventando il volto ufficiale della RAYBAN per i paesi Baltici nonche’ il simbolo di una compagnia giovane che sa stare al passo con i tempi e reinventarsi in qualunque situazione (anche di crisi).

 Il messaggio simbolico e’ un messaggio di fiducia in se’ stessi ,sapendosi reinventare in qualunque situazione avversa .  Si guadagna un articolo nel Baltik Outlook interamente dedicato a lui  ( tra l’altro ora ancora a bordo degli aerei della compagnia AirBaltic ) nonche’ articoli su molteplici giornali russi e riviste lettoni . L ‘attesa per l ‘uscita del nuovo Album ormai da pochi giorni completato si fa frenetica .